Attività motoria nelle scuole e al centro estivo comunale 2017-08-03T12:11:47+00:00

Attività motoria nelle scuole e al centro estivo comunale

La polisportiva Misano in colaborazione con il Comune di Misano assessorato alla pubblica istruzione e l’Istituto Comprensivo di Misano, organizza attività motoria rivolta ai ragazzi delle scuole materne e elementari.

IL PROGETTO

Educazione motoria tra i banchi

Linee progettuali

La trasformazione che le nostre città stanno oggi vivendo, con una progressiva scomparsa degli spazi liberi e dei cortili e dei giochi tradizionali che in essi si praticavano, nonché l’emergenza del mondo ludico virtuale, hanno comportato una progressiva riduzione del cosiddetto gioco motorio spontaneo, che occorre compensare attraverso un incremento e

una diversificazione dell’educazione motoria e sportiva nella scuola elementare.

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera l’educazione motoria fondamentale per lo sviluppo della personalità e per il raggiungimento e mantenimento della buona salute.

E indiscusso, scientificamente, che sussiste una relazione diretta tra lo sviluppo motorio e lo sviluppo cognitivo e di relazione, particolarmente nell’età della scuola primaria.

L’educazione motoria ha quindi, un ruolo fondamentale nel processo di crescita del bambino e l’attività motoria nella scuola primaria deve favorire il completo sviluppo della personalità e la prevenzione dei principali effetti della sedentarietà, cioè il soprappeso e i deficit posturali acquisiti.

L’insegnamento di questa materia, oggi affidato agli insegnanti elementari, è troppo spesso inadeguato e pur ritenendo indiscutibili l’elevato livello professionale e le competenze in campo pedagogico e metodologico degli insegnanti della scuola elementare, si ritiene che, per quanto riguarda l’educazione motoria e pre-sportiva, i maestri avvertano la necessità di un supporto e di iniziative immediatamente spendibili nella prassi didattica, soprattutto nelle scuole che, non avendo disponibilità economiche, non sono in grado di concretizzare progetti mirati con delle professionalità esterne quali gli insegnanti ISEF o Scienze Motorie.

L’impiego di personale provvisto di competenze specifiche è quindi indispensabile per innalzare la qualità e la quantità delle attività motorie e sportive nella scuola elementare.

Il progetto

Il progetto ri-pensare per ri-progettare lo sport prevede due ore settimanali di insegnamento dell’educazione motoria nelle classi del secondo ciclo della scuola primaria, comprendenti sia attività motorie educative, sia attività pre-sportive e giochi tradizionali. Tali attività devono essere mirate a dare supporto agli apprendimenti scolastici intellettuali e sociali (ad es., il gioco e le sue regole sono una saliente opportunità educativa per lo sviluppo della morale autonoma e di una modalità cooperativa edemocratica di vivere in rapporto agli altri).

Ovviamente, le attività motorie e i giochi tradizionali hanno anche importantissime ricadute dirette sullo sviluppo nel dominio delle competenze

motorie e sullo sviluppo ed il mantenimento dell’efficienza fisica per la salute. A quest’ultimo proposito le attività motorie dovrebbero includere interventi interdisciplinari allacciati all’educazione alimentare, per potenziare i fattori di protezione contro l’abuso di sostanze ergogeniche, che assume ormai tendenze endemiche già a partire da età molto precoci.

L’attività deve essere svolta nella forma della copresenza tra il docente specializzato e il maestro elementare.

L’attività viene svolta presso i circoli scolastici di tutto il territorio Misanese: scuole dell’infanzia e scuole elementari (2° 3° / 4° / 5° elementare)